Articoli speciali Hacking

Intercettare le forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco)

Attenzione: data l’elevata percentuale di Analfabetismo Funzionale in Italia (47% in Italia, secondo lo “Human Development Report 2009”), mi preme sottolineare che nell’articolo qui di seguito viene esclusivamente descritto il funzionamento di un apparato radioscanner, il quale potrebbe potenzialmente essere utilizzato per l’ascolto di frequenze radio in uso da parte delle Forze Dell’Ordine o altri enti. In nessun modo viene spiegato come ascoltare frequenze riservate. Sfortunatamente molti lettori si fermano al titolo sensazionalistico utilizzato in questo articolo, senza leggerne il contenuto.

Intercettare le forze dell’ordine, come per esempio Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco, Guardia di finanza, Ambulanze in movimento e quant’altro, per molti si tratta di uno scenario vivibile solamente all’interno di un film di azione. In realtà non è così, dato che intercettare queste frequenze è possibile ed alla portata di tutti, basta avere gli strumenti adatti e un pò di tempo libero a disposizione, andiamo a scoprire come!

Prima di tutto quello di cui avete bisogno è di un radioscanner, ovvero un apparecchio che permette di scansionare diverse bande di frequenze radio. Questi dispositivi generalmente partono da una cifra di 150€ a salire in base al modello ed alle funzionalità che si desiderano avere. Personalmente io possiedo un Icom IC-R5 che ho acquistato nuovo direttamente in negozio alla cifra di 180€.

A questo punto, una volta acquistato il radioscanner, bisognerà andare alla ricerca delle frequenze che si desiderano ascoltare. Molti radioscanner di medio livello possiedono già memorizzati al loro interno dei “banchi” (ovvero delle frequenze salvate in memoria) sulle quali potrete iniziare la vostra ricerca. Ogni ente o forza dell’ordine trasmette all’interno di una determinata banda. Giusto per citare un esempio le frequenze della Polizia Comunale si trovano nell’area dei 460Mhz fino ai 480Mhz (a grandi linee, per i valori precisi effettuate una ricerca su Google), mentre i Vigili del Fuoco nell’area dei 70Mhz (il video qui sopra pubblicato vi darà un’idea molto più chiara di quello che sto dicendo). Una volta che è stata identificata la banda dell’ente che desideriamo ascoltare bisogna procedere alla scansione di tutte le frequenze che si trovano all’interno di quell’area.
In parole più semplici se desideriamo intercettare la Polizia Comunale dobbiamo avviare una scansione a partire da 460Mhz fino ai 480Mhz. Non appena il radioscanner sentirà una voce (o un rumore) automaticamente si bloccherà, facendovi ascoltare la frequenza trovata. Come ultimo passo quindi non vi resterà fare altro che identificare l’ente intercettato e scrivervi (o salvarvi all’interno della memoria) la frequenza ad esso collegata.

Cosa può essere intercettato con un radio scanner? Bè, sicuramente tutto ciò che “viaggia” nell’etere tramite onde radio. Il limite dipende semplicemente dalla portata di frequenze. Un modello come quello  che possiedo (Icom IC-R5) Può scansionare dai 0.15Mhz fino a 1.310Ghz.
Potrete quindi ascoltare in linea di massima:

  • Frequenze radioamatoriali
  • Forze dell’ordine varie
  • Servizi metereologici
  • Radio FM private (quelle che si ascoltano con la radio per interderci)
  • Alcune tipologie di satelliti
  • Frequenze televisive

Cosa non potete fare con un radio scanner:

  • Intercettare le comunicazioni GSM, UMTS ed affini (i cellulari in poche parole)
  • Intercettare le frequenze criptate

Per qualsiasi altra spiegazione vi consiglio vivamente di guardare il video sopra pubblicato, all’interno del quale ho cercato di riassumere il tutto in maniera semplice e chiara. Per qualsiasi dubbio vi ricordo che i commenti sono disponibili appositamente per questo 🙂

Rispondi a Andrea X

152 commenti

  • Sei un mito, anche io ho un icom simile al tuo e mi diletto a studiare i funzionamenti di questi apparecchi.. Precisamente ho un icom ic e 7 se vuoi ti do le frequenze di altre regiOni, scusa ma sto scrivendo tramite telefono e ci saranno un sacco di errori!!!

  • ciao luca
    sono di caserta centro e volevo sapere dove stanno tutte le frequenze sulla gazzetta ufficiale che non le trovo, al limite se mi mandi il link….
    grazie

  • in riguardo all’utilità: viene usato anche per lavoro, ad esempio da noi giornalisti. Se non fosse per lo scanner come si fa ad arrivare tempestivamente sui fatti di cronaca.

    P.S solitamente però si intercettano le comunicazioni di croce rossa, polizia municipale, protezione civile ecc. perchè oggi è ormai impossibile riuscire a pizzicare le comunicazioni di carabinieri e polizia

  • Luca ma da che città scrivi??? Bello il radioascolto ma almeno nelle città principali credo abbiano adottato il sistema tetra le forze dell’ordine ?? tipo napoli ..oppure sfruttano ancora la rete analogica??

  • Visto e considerato che siamo in una situazione sociale più che disastrosa, favoriamo le stron*ate da parte di qualche “testa calda” attraverso trucchetti (anche se elementari) di questo tipo!
    Senti un pò: stai cercando guai con questi post “alternativi”? Che senso hanno queste cose? L’utilità di ascoltare le conversazioni delle forze dell’ordine che scopo ha?
    Cresci un pò va!

    • ciao simone faccio radioascolto da 20 anni e ti posso dire che non c’è nessun reato se così si vuol chiamare…la situazione disastrosa sociale come tu la chiami c’è nelle menti antiche come certe persone che vietano perchè non sanno e non nel dialogo…il ragazzo ha solo spiegato una “introduzione” all’uso dello scanner in determinate frequenze non ha fatto ascoltare il suo contenuto…quindi non c’è nulla e non siamo in cina dove censurano anche google,in internet si può ascoltare in tempo reale la polizia americana,i pompieri,le ambulanze e così via…hanno fatto applicazioni anche per cellulari…..poi tranquillo qui da noi non dicono una mazza,scippi della vecchietta,liti condominiali e cazzate varie …al massimo si può ricorrere alla legge della privacy perchè fanno qualche cognome….infatti si invita a mantenere il segreto.
      Ti ricordo che molte cose sono vietate da antiche leggi del 23 ma nelle edicole si trovano puntuali riviste del settore dove spiegano e fanno tutorial per modificare gli apparati di libera vendita…quindi

  • In realtà, oltre ai vantaggi per chi le usa, le radio Tetra hanno anche un altro vantaggio: possono essere disattivate dalla centrale in caso di furto o smarrimento. Per questo è possibile che venissero affittate a settimana, e non cedute: proprio perché da un momento all´altro potevano smettere di funzionare. Inoltre le Tetra possono essere rintracciate attraverso il Gps ed è proprio grazie al satellitare che gli investigatori hanno scoperto che erano finite sui carri attrezzi.

    • Balle..!!! non usano il sistema tetra,ma solo uno scrambler neanche tanto sofisticato ad inversione di banda (facilmente decodificabile con programmi appositi) i ripetitori analogici degli sbbbbbirri sono sempre gli stessi e lo prova il fatto che ogni tanto comunicano ancora in chiaro,specie in occasioni di avvenimenti importanti quando ci sono tanti cagnacci poliziotto sguinzagliati (almeno cosi accade nella mia zona) ma non hanno abbastanza radio criptate da darle a tutti gli uomini..ahimè il precedente governo ha tagliato i fondi alle odiate divse blu. Se poi parliano dei caccabinieri (oops,errore di ortografia:) il cripto non lo usano proprio,che io sappia comunicano dappertutto in chiaro..non ne parliamo poi di altre forze del disordine meno importanti,come i multaioli ecc..ci vorranno anni prima che abbiano le radio digitali

  • con il nuovo sistema TETRA non è possibile intercettare piu’ nulla ! le forze di polizia stanno già utilizzando questo sistema criptografico, non sarà assolutamente intercettare nulla !
    se viene ……. asportato un nuovo apparato TETRA in uso alle forze di polizia, sarà immediatamente intercettato in quanto i nuovi sistemi TETRA dispongono del protocollo NMEA infatti l’apparato portatile o veicolare emette un segnale GPS con una stringa non visibile sul display … lo stesso segnale e posizione geografica viene immediatamente vista in centrale operativa . Non conviene neppure rubarlo ! verreste intercettati ! L’uso dello scanner (inutile ormai) …. e la divulgazione delle informazioni è REATO !
    ma tanto lo SCANNER non serve piu’ a nulla !!! spesa inutile !

  • da fratello, ti consiglio di cancellare alcune parti di questo post, perchè secondo una legge (giusta o ingiusta che sia, il legislatore purtroppo è questo e c’è lo dobbiamo tenere) ascoltare bande delle forze dell’ordine è reato penale, rischi la galera in poche parole. Il radioascolto è un bel hobby ma le uniche frequenze ascoltabili sono SOLO ed ESCLUSIVAMENTE quelle AMATORIALI (tra l’altro molto interessanti per i messaggi lasciati dai radioamatori riguardo l’ambito stesso). Se qualcuno vuole usare questi apparecchi per ascoltare forze dell’ordine (che tra l’altro lavorano e non si divertono con le radio) conviene cambiare hobby. Se fossimo negli Stati Uniti (paese a piena democrazia) allora non ti avrei detto niente, anzi ti direi grazie e complimenti per il post.
    Ciao

    • mica entri dentro la nasa ,che fanno pensi di andare subito in galera ,magari una denuncia dipende su che basi sempre,

Prima di continuare, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!

FERMO! Prima di uscire, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!