Articoli speciali Hacking

Intercettare le forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco)

Attenzione: data l’elevata percentuale di Analfabetismo Funzionale in Italia (47% in Italia, secondo lo “Human Development Report 2009”), mi preme sottolineare che nell’articolo qui di seguito viene esclusivamente descritto il funzionamento di un apparato radioscanner, il quale potrebbe potenzialmente essere utilizzato per l’ascolto di frequenze radio in uso da parte delle Forze Dell’Ordine o altri enti. In nessun modo viene spiegato come ascoltare frequenze riservate. Sfortunatamente molti lettori si fermano al titolo sensazionalistico utilizzato in questo articolo, senza leggerne il contenuto.

Intercettare le forze dell’ordine, come per esempio Polizia, Carabinieri, Vigili del fuoco, Guardia di finanza, Ambulanze in movimento e quant’altro, per molti si tratta di uno scenario vivibile solamente all’interno di un film di azione. In realtà non è così, dato che intercettare queste frequenze è possibile ed alla portata di tutti, basta avere gli strumenti adatti e un pò di tempo libero a disposizione, andiamo a scoprire come!

Prima di tutto quello di cui avete bisogno è di un radioscanner, ovvero un apparecchio che permette di scansionare diverse bande di frequenze radio. Questi dispositivi generalmente partono da una cifra di 150€ a salire in base al modello ed alle funzionalità che si desiderano avere. Personalmente io possiedo un Icom IC-R5 che ho acquistato nuovo direttamente in negozio alla cifra di 180€.

A questo punto, una volta acquistato il radioscanner, bisognerà andare alla ricerca delle frequenze che si desiderano ascoltare. Molti radioscanner di medio livello possiedono già memorizzati al loro interno dei “banchi” (ovvero delle frequenze salvate in memoria) sulle quali potrete iniziare la vostra ricerca. Ogni ente o forza dell’ordine trasmette all’interno di una determinata banda. Giusto per citare un esempio le frequenze della Polizia Comunale si trovano nell’area dei 460Mhz fino ai 480Mhz (a grandi linee, per i valori precisi effettuate una ricerca su Google), mentre i Vigili del Fuoco nell’area dei 70Mhz (il video qui sopra pubblicato vi darà un’idea molto più chiara di quello che sto dicendo). Una volta che è stata identificata la banda dell’ente che desideriamo ascoltare bisogna procedere alla scansione di tutte le frequenze che si trovano all’interno di quell’area.
In parole più semplici se desideriamo intercettare la Polizia Comunale dobbiamo avviare una scansione a partire da 460Mhz fino ai 480Mhz. Non appena il radioscanner sentirà una voce (o un rumore) automaticamente si bloccherà, facendovi ascoltare la frequenza trovata. Come ultimo passo quindi non vi resterà fare altro che identificare l’ente intercettato e scrivervi (o salvarvi all’interno della memoria) la frequenza ad esso collegata.

Cosa può essere intercettato con un radio scanner? Bè, sicuramente tutto ciò che “viaggia” nell’etere tramite onde radio. Il limite dipende semplicemente dalla portata di frequenze. Un modello come quello  che possiedo (Icom IC-R5) Può scansionare dai 0.15Mhz fino a 1.310Ghz.
Potrete quindi ascoltare in linea di massima:

  • Frequenze radioamatoriali
  • Forze dell’ordine varie
  • Servizi metereologici
  • Radio FM private (quelle che si ascoltano con la radio per interderci)
  • Alcune tipologie di satelliti
  • Frequenze televisive

Cosa non potete fare con un radio scanner:

  • Intercettare le comunicazioni GSM, UMTS ed affini (i cellulari in poche parole)
  • Intercettare le frequenze criptate

Per qualsiasi altra spiegazione vi consiglio vivamente di guardare il video sopra pubblicato, all’interno del quale ho cercato di riassumere il tutto in maniera semplice e chiara. Per qualsiasi dubbio vi ricordo che i commenti sono disponibili appositamente per questo 🙂

Lascia un commento

152 commenti

  • Mi rendo conto di aver chiesto troppo visto che nessuno si fa vivo. Chiedo scusa e mi accontenterò di leggere le Vostre divagazioni (fra l’altro io non dispongo di budget per acquistare uno scanner da 0,5 fino a non so quanti Giga…, quindi la mia era solo una forma di richiesta di aggiornamento su come va il commercio in questo settore. Solo curiosità. Cestinate la mia mail e io non me la prenderò a male!!! Buon divertimento. Giuseppe (da rottamare)

  • Tantissimi anni fa (sono vecchiotto)un mio amico mi faceva ascoltare per puro diletto le comunicazioni dalla nave raffaello fino al continente (eravamo su 2 kHz) e le telefonate erano banali tra familiari in crociera e quelli non partiti. E’ bastato modificare una supereterodina e precisamente l’osscillatore locale e avere di notte magari, una antenna filare. La cosa finiva lì, eravamo contenti di esservi riusciti. ORA sono passato, sempre per passione, al MORSE, quello che, registrandolo in un secondo tempo, si capisce (lo conosco)ma questo argomento non è trattato nel tuo blog e a parte il costo, non so come attrezzarmi per ASCOLTARE segnali da radiofari o da Enti non ancora in possesso di tecniche più evolute in quanto il povero e bistrattato Morse sta per…morire. Ti chiedo troppo se puoi leggere qui e dirmi qualcosa? Grazie! Giuseppe

    • Ciao Giuseppe,
      l’unica cosa che devi fare è dotarti di un buon ricevitore HF a sintonia continua, una buona antenna per la ricezione (una carina è la “mini whip”, un pc con software per decodificare i segnali e…… tanta pazienza per trovare le frequenze (radioamatoriali, aeronautiche, navali, ecc.ecc.)

  • Bhe, sei o 7 anni fa, c’era un tizio che ora è passato a miglior vita, che aveva uno scanner dove intercettava tutti, compresi i telefoni cellulari…spesso lo accendeva e noi tutti (colleghi) ad ascoltare, però che figata che era!

  • Ho una cimice addosso e possiedo un icom ic-r5 che devo fare per individuarla?Ho provato a fare la scansione di tutte le bande ma non è servito.

  • Ho uno scanner che prende anche gli u.f.o ascoltare le autorita’ non mi diverte piu’adesso ascolto trasmissioni da alfa centauri e viene ripetuto continuamente che i terrestri sono delle teste di cazzo! In modo particolare gli Itaglioti i quali si lasciano svuotare i portafogli da banchieri in nome di una fantomatica europa questi banchieri governano con il consenso di politici ladri.

    Guarda avolte cosa si ascolta!

  • ciao, io avrei intenzione di acquistare uno scanner POLMAR RX-5, cosa riesco ad ascoltare??

    ho anche una baofeng uv3r markII, yaesu ft-23 e yaesu ft-411e…

    grazie mille

  • Ciao io dispongo di un radio scanner icom ic r3 non riesco a farlo funzionare. Sono entrato al interno delle impostazioni tipo dove ce scritta la radio frequenza. Sia in AM- FM – WFM. A quanto va impostato internamente per farlo funzionare. Io sono di varese. Le frequenze in AM non prendono le frequenze amatoriali non prendono le radio musicali passano. A che banda va programmata sui 600 MHZ per esempio o quale e di fabrica per tutte e tre. Perche lo preso usato e mi sa che mi hanno manipolato le frequenze. L antenna come si sceglie. Io dispongo di quella originale. cioe quella di metallo. Le frequenze al interno sono messe 000.000. A quanto vanno impostate di fabrica. Attendo una risposta

    • devi impostare la scelta delle frequenze in automatico. W-fm e la banda larga. te devi usare N-fm cioe narrow. x l’antenna ti consiglio una tribanda. se non risolvi niente allora la radio e sorda e va riparata. verrebbe a costare 70/80 euro. se non risolvi nemmeno cosi allora e da buttare.

  • Beh,ognuno butta via il proprio tempo come gli pare,no? Con uno scanner,anche professionale,ascolti qualcosina ,certo,sopratutto ciò che non ha senso elaborare per renderlo indecifrabile oppure ascolti chi lavora in analogico . Vedendola da un profilo curiosità (e non altri secondi,terzi,quarti fini) qualunque sistema digitale,TDM,TDMA,Tetra,GSM,Umts che sia,per sua natura è…numerico,per etere quindi vagano numeri e basta,se sai come interpretarli soddisfi la tua curiosità,se non lo sai….saluti.
    Il comico è che,allo stato dell’arte,questi numeri sono perlopiù “in chiaro”,ma sempre numeri restano; cosa vuol dire in chiaro? che questi numeri non sono sottoposti ad alcuna forma di criptazione ,non foss’altro perchè non necessaria per il valore delle informazioni oppure perchè criptare rallenta il tutto; le chiavi TEA,1 o 2 o 3,(quello che si chiama ingergo “cripto”) si applicano quando serve ei gruppi di lavoro a cui serve;il resto è in chiaro,sì,ma numerico.
    In pratica,lo scanner va bene ma ad ogni giorno che passa è sempre più obsoleto ed inutile; qualcosa si ascolta ma ne vale la spesa?
    Alle volte una bella fanciulla è meglio che ore passate ad ascoltare uno squelch aperto.
    Au revoir.

    • Che poesia…… Grande, Hai ragione, soprattutto alla fine!! Sicuramente ne sai piu di me, ma l’ascolto in generale è una passione, pero in effetti in compagnia di una bella figliola…. Ci si diverte si piu!!

  • ma perche non vai a lavorare testa di cazzo!!! e per gente cogliona come te che poi ci passano tutti…. sei un povero finocchio sfigato!!! invece di perdere tempo a fare cazzate vai a lavorare……bastardo!!!

Prima di continuare, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!

FERMO! Prima di uscire, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!