Sicurezza Informatica

Documentario: WarDriving, come viene compiuto

Come avevo già annunciato all’interno della mia pagina Facebook, era in lavorazione un sorta di mini-documentario sulla sicurezza delle reti WiFi, realizzato dal sottoscritto 😀
Ecco quindi che oggi voglio proporvi questo lavoro portato a termine, sperando che possa essere il più esaustivo possibile sull’argomento.

Il software utilizzato all’interno del video è Vistumbler, un’applicazione che permette di mappare le reti WiFi e di esportarle successivamente all’interno di Google Earth.

PS: Vi consiglio di abilitare la visione a 720p
Iscrivendovi alla newsletter dal modulo qui sotto presente potrete scaricare il video (in alta qualità) sul vostro computer.

[wpmlsubscribe type=”list” id=”3″]

Lascia un commento

10 commenti

  • Ciao luca, sapresti indicarmi sopratutto dove comprare l’amplificatore wi-fi?
    In più, avrai sicuramente già notato che esistono delle c-antenne, ovvero antenne “fai-da-te” che amplificano il segnale, magari potresti fare un’altra bella videoguida, su come costruirla.
    Ciao, fammi sapere 😀
    P.S.
    (Sono anche io un programmatore come te, che si occupa anche di sicurezza informatica, nel commento ti ho lasciato anche il mio forum {NON-POPOLATO}, che ho programmato interamente io tramite il mio cms, magari a tempo perso, potresti anche vederlo ed esprimere un commento 🙂 )

  • Che dovresti andare in giro a fare se non crakki le reti wifi?…..guarda, solo il 5% sono senza password, e di sicuro i nuovi router aziendali forse tu non sai hanno un accesso software router e non una chiave di protezione della rete, però se non è protetta si potrebbe sniffare il traffico eee…..sapere qualcosa 🙂

    -Skyline-

    • Ciao Fabio,
      Per quanto riguarda i costi: La scheda WiFi amplificata l’ho acquistata a circa 20€, mentre il ricevitore era in offerta 2 anni fa all’Esselunga al costo di 25/30€.

      Un saluto,
      Luca

  • Ok, non avrai girato la città a bordo di una Ferrari ( 😉 ) ma documentario un sacco interessante.

    Vedremo la Luca’s machine in giro dopo aver disdetto la connessione di casa :D?

    Mi hai ricordato un mio caro amico che per connettersi si piazzava con l’auto (una devastata Opel d’anteguerra) di fronte il liceo e sfruttava un po’ la connessione così, in un vicoletto oscuro adiacente.

    Una roba losca e nerd al tempo stesso 😀

    Bel documentario ancora!

Prima di continuare, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!

FERMO! Prima di uscire, guarda qui!

Hai trovato quello che stavi cercando?
Rimaniamo in contatto, potresti imparare molte cose!

Grazie!

Sono sicuro che insieme potremmo fare molte cose!